• n. 3 del 19 settembre 2021

    Le cattive azioni che gli uomini commettono
    sono il frutto del desiderio di ottenere quanto più possibile.
    La vita del genere umano è irta di difficoltà, di discordie e liti che noi stessi,
    con il nostro assetato desiderio di primeggiare sugli altri,
    continuiamo a crearci.
    Fino a quando l’egoismo e la gelosia dell’uomo
    lo costringerà a sopraffare i suoi simili,
    a soggiogare quelli che non la pensano o non vivono secondo i propri stili?
    Mai come quest’anno molti infausti eventi e ricorrenze dolorose

  • n. 2 del 12 settembre 2021

    “Chi sei Tu per me,
    quanto conti e che posto occupi nella mia vita” ?
    Perdonami Signore se a queste domande
    non ho la risposta pronta come Pietro!
    Io so Signore che spesso Ti metto da parte,
    abbandono i tuoi sentieri troppo stretti,
    a volte impervi, per abbracciare situazioni comode,
    dove posso fare a meno di Te,
    o dove vivere la mia fede con il minimo sforzo.
    Ma queste domande mi scuotono!
    Vorrei avere più coraggio nelle mie scelte
    per essere una brava discepola.

  • n. 1 del 5 settembre 2021

    Gesù apri i nostri orecchi
    e sciogli la nostra lingua …

    Noi siamo sempre all’ ascolto
    del mondo esteriore,
    guardando ciò che ci attira
    con gesti e colori che abbagliano…

    Facci “udire” il bene che ci circonda
    nelle persone che incontriamo
    e che la nostra lingua trasmetta solo il bene.

    Signore per questi sentimenti Ti ringraziamo
    e fa che in tutti rimanga il Tuo insegnamento.

    LCL

  • n. 42 del 27 giugno 2021 CAMMINO

    Signore, in questo tempo di fitta tenebra,
    dentro le profonde cicatrici della pandemia,
    il nostro sguardo rimane fisso su di Te: resta con noi.
    Si, i nostri cuori e quelli dell' intera umanità ferita,
    hanno bisogno di conversione.
    Confidiamo in Te
    che sei venuto ad annunciare, ad insegnare, a prenderti cura.
    Il Tuo insegnamento stupisce
    perché dici quello che vivi e ciò in cui credi davvero:
    la salvezza passa attraverso parole e gesti,
    trasmettendo fiducia in Dio Padre.
    Ci affidiamo a Te, Luce del mondo,

  • n. 41 del 20 giugno 2021

    Se senti vacillare la fede
    per la violenza della tempesta calmati: Dio ti guarda.
    Se ogni cosa che passa cade nel nulla,
    senza più ritornare, calmati: Dio rimane.
    Se il tuo cuore è agitato
    e in preda alla tristezza, calmati: Dio perdona.
    Se la morte ti spaventa,
    e temi il mistero e l'ombra del sonno notturno,
    calmati: Dio risveglia.
    Dio ci ascolta, quando nulla ci risponde;
    è con noi, quando ci crediamo soli;
    ci ama, anche quando sembra che ci abbandoni.
    (S. Agostino)

  • n. 40 del 13 giugno 2021

    Oggi, Signore,
    ci inviti ad avere fiducia nella Tua opera
    e ci esorti a riunirci intorno a Te
    per ascoltare e meditare la Tua Parola.

    Noi siamo quella folla in ascolto;
    insegnaci a non dubitare della Tua azione,
    a non scoraggiarci mai,
    ma ad avere pazienza come fa il seminatore
    che getta a piene mani la semente per poter raccogliere
    con la potenza del Tuo amore frutti abbondanti.
    Jacopo

  • n. 39 del 6 giugno 2021

    GESU’ SI FA PANE E VINO PER TUTTI
    Gesù, Tu sei strano,
    vai contro-corrente,
    metti tutto sotto-sopra,
    sei L’Onnipotente e chiedi a me dov’è la Tua stanza?
    Che è anche già pronta!!!
    Mi chiedi di aprire il mio cuore
    e di lasciarTi entrare nella mia vita intima.
    Ma Tu conosci i nostri dubbi e i silenzi:
    siamo inaffidabili, distratti, traditori, ma…
    abbiamo bisogno di Te…di rinascere nella gioia…
    e vedere la misura con la quale siamo amati.
    Tu sei il Risorto: in quel pane spezzato, in quel calice condiviso

  • n. 38 del 30 maggio 2021 CAMMINO

    Gesù,
    ci hai promesso di essere con noi fino alla fine del mondo.
    So che mi sei vicino in ogni attimo
    ma vorrei assomigliarti almeno un po’.
    Essere le Tue mani che offrono aiuto,
    avere i Tuoi occhi che guardano con misericordia
    ed il Tuo cuore che non ha pregiudizi
    ed accoglie ogni diversità come ricchezza.
    Manda il Tuo Spirito
    affinché questo sia possibile
    e io possa amare ogni prossimo che mi passa accanto
    come un fratello e un figlio Tuo.
    Francesca

  • n.37 del 23 maggio 2021

    E’ un’immagine forte che desta impressione
    la visione del profeta Ezechiele (Ez 37, 1-14),
    invitato dal Signore a profetizzare
    su una distesa sconfinata di ossa inaridite,
    che riprendono vigore e poi sono riportate in vita per opera dello Spirito;
    Spirito Creatore, Spirito di Vita e Spirito di Verità,
    che prende dimora nel cuore di chi lo accoglie.
    Anche i nostri cuori spesso sono aridi:
    chiusi dall’egoismo, insensibili al bisogno del fratello,
    chiusi alla gioia della speranza.
    Santo Spirito scalda i nostri cuori,

  • n. 36 del 16 maggio 2021

    Cristo Gesù,
    la tua Ascensione non è certamente un addio, non è un abbandono,
    ma solo un arrivederci con un'indicazione precisa: destinazione Paradiso.
    Superando le leggi terrestri, ti sei sottratto ai nostri sguardi
    e hai ripreso completamente la tua dimensione divina.
    Tuttavia sei rimasto in mezzo a noi, anzi in noi,
    nel profondo della nostra esistenza con un nuovo modo di essere presente:
    sei il Presente-Assente, perché non ci è permesso vederti con i nostri occhi,

  • Pagine