• n. 17 del 30 dicembre 2018

     

    Signore, ogni genitore si sente inadeguato

    di fronte a una vita che nasce.

    I figli sono e rimangono un mistero

    da  accompagnare e seguire,

    forse  si possono capire ma non sempre comprendere,

    perché appartengono a sé stessi.

    Quanti dubbi interrogativi, paura di sbagliare.

    Aiutaci e donaci o Signore

    la gioia di seguire l’esempio della Santa Famiglia,

    perché  rimaniamo forti e solidi nelle prove della vita.

    Aiutaci ad accettare quello che la vita ci offre

    imparando dalla Famiglia di Nazareth 

  • Santo Natale 2018

    LA STELLA E IL PRESEPE

    “Fare Natale, è accogliere in terra le sorprese del Cielo. Non si può vivere “terra terra”, quando il Cielo ha portato le sue novità nel mondo. Natale inaugura un epoca nuova dove la vita non si programma ma si dona ... ...Stare in silenzio davanti al presepe: questo è l’invito, per Natale. Prenditi un po’ di tempo, vai davanti al presepe e stai in silenzio. E sentirai, vedrai la sorpresa”.

    Papa Francesco

  • 4 domenica di Avvento 23 dicembre 2018

    I DONI

    Siamo arrivati all'ultima domenica di Avvento. L'attesa troverà presto il suo compimento. Insieme ai Magi iniziamo l'ultimo tratto di strada che ci conduce alla grotta di Betlemme. Il loro viaggio è il nostro viaggio. La stella che ci guida è la Parola. Cerchiamo, troviamo e comprendiamo che il Natale è evento che cambia la nostra vita. Valeva la pena mettersi in cammino? Sì sicuramente, perché la nostra vita, spesso difficile e complicata, è benedetta da incontri, abbracci, sorprese che sono doni meravigliosi, inaspettati e a volte immeritati.

  • NATALE 2018

    Le Celebrazioni

  • n. 16 del 23 dicembre 2018

    Benedetta colei che ha creduto”

    Ed eccoci qui, in attesa, con la nostra piccola fede.

    Manca poco a Natale, a questo evento che tanto aspettiamo

    e come Elisabetta guardiamo Maria ammirando la sua fede,

    la sua docilità, la generosità verso il progetto che Dio ha serbato per lei.

    Quel dono grande che ha scaturito in lei il magnificat.

     

    Maria vieni a visitare anche noi miseri peccatori,

    fa si che la tua voce faccia sussultare i nostri cuori

    e apra i nostri occhi al mondo.

    Trasmettici la forza e la volontà

  • 3 domenica di avvento 16 dicembre 2018

    LA PORTA

    Il Signore è vicino! In questa terza domenica di Avvento la voce del profeta Isaia si alza con potenza e ci esorta essere sempre lieti nel Signore. E’ un invito alla gioia, questo incontro, questo evento di grazia, ricolma il cuore di gioia, il nostro, ma anche quello di Dio. Così è l’amore, uno scambio di regali, un donarsi reciprocamente la VERA GIOIA!

  • n. 15 del 16 dicembre 2018

    "Chi ha 2 tuniche ne dia a chi non ne ha."

    Quante cose abbiamo in più, oltre le nostre necessità,

    e fatichiamo ugualmente a condividerle.

    Quanto benessere, quanta opulenza, quanta indifferenza verso l'Altro,

    volto di Dio, che ci tende la mano per uscire dalla miseria,

    dalla disperazione, dalla guerra, dal mare fisico e metaforico.

    Giovanni ci sprona alla conversione

    per prepararci alla venuta del Salvatore,

    ma non ci chiede cose irraggiungibili,

    ci chiede semplicemente di essere "giusti",

  • 2 Domenica di Avvento 9 dicembre 2018

    IL CIELO STELLATO

    Nella prima domenica di Avvento ci è stato rivolto l’invito di metterci in strada per andare incontro al Signore che viene. La proposta era di vivere questo “tempo forte”, come un tempo di cammino, anzi di camminare insieme, giorno dopo giorno, portando con noi le gioie e le fatiche di quanti aspirano ad una vita nuova, ad un mondo rinnovato. A lasciare quanto conoscevamo già, per rimanere aperti alle novità di Dio.

  • 1 Domenica di Avvento 2 dicembre 2018

    LA STRADA

  • n. 14 del 9 dicembre 2018

    Santa Maria, vergine dell'attesa,
    donaci del tuo olio 
    perché le nostre lampade si spengono.

    Le riserve si sono consumate, 
    non ci mandare ad altri venditori.

    Santa Maria, vergine dell'attesa,
    donaci un'anima vigilare,

    facci capire che non basta accogliere: bisogna attendere.
    Accogliere talvolta è segno di rassegnazione.
    Attendere è sempre segno di speranza.

    Sentinella del mattino,
    ridestaci nel cuore
    la passione di giovani annunci da portare al mondo.

  • Pagine